Special Guest: intervista a Luciana Littizzetto

Ascolta la mia intervista nella sezione Podcast •

 

Con Luciana Littizzetto ho voluto espormi in prima persona.

 Perché anche a me capita, e quasi tutti i giorni, di chiedermi il perché di tante piccole cose che succedono: il copripiumone che a fine stagione non sta più dentro al porta-copri-piumone, il bugiardino dei farmaci che sembra fatto apposta per non essere più ripiegato esattamente per com'era all'inizio (stessa cosa per la scheda elettorale con la piccola-grande differenza che il presidente di seggio, se la scheda non l'hai ripiegata bene, ti rispedisce in cabina e con somma vergogna), la lampadina fulminata che per essere sostituita ti mette davanti a una miriade di domande inaspettate. 

 

La comica torinese mi aspetta nella hall del suo albergo mentre poco più in là una lunga fila di bolognesi è già in coda davanti all'Oratorio San Filippo Neri per la presentazione del nuovo libro Ogni cosa è fulminata (vedete? Torna la lampadina) pubblicato da Mondadori. Mi racconta che, mentre altri si ostinano a parlare di massimi sistemi, la vita invece è fatta di dettagli, di sfumature, di piccole cose, di incongruenze che ci stremano, ci affaticano, ci stressano. Quello della Littizzetto è un libro sui perché, su quel preciso istante in cui ci domandiamo per quale ragione un evento accade. E questo è già uno stato avanzato dei lavori, visto che oggi farsi domande sembra essere un gesto alquanto raro. Ma è anche un libro di denuncia, come a dire che là fuori, nella vita di tutti i giorni, ci sono sì tante difficoltà ma queste difficoltà possono essere anche risolte, con un guizzo e nel nostro piccolo. Luciana non è una che a casa si arrangia. Un tubo rotto, un malfunzionamento improvviso, una mensola che salta la costringono sempre a chiedere aiuto a qualcuno più esperto, motivo per il quale - mi spiega - il suo prossimo uomo "dovrà essere uno capace di arrangiarsi". 

 

E poi il rapporto con la città di Torino, dalla quale si allontana solo per lavoro ma alla quale torna immediatamente appena può, e quello con la città di Bologna (fatta di "persone perbene"). Luciana Littizzetto si è presa qualche minuto anche per raccontarmi come nasce una battuta, se prende forma nella sua mente per un pubblico di lettori, di ascoltatori o di telespettatori.

Buon ascolto!